Torna il campionato in casa Modena Cavezzo, dopo l’importante vittoria ottenuta sul campo dell’Altovicentino con il risultato di 5-2, gli uomini di Mister Sapinho sono chiamati ad un’altra sfida delicata in casa contro città di Mestre, sesta ad una sola lunghezza dalla zona playoff; a presentarci il match valido per la nona giornata del girone A della Serie A2 Élite e a raccontarci le sensazioni dell’antivigilia sono il Capitano Cristian Amarante e Coach Sapinho.

CRISTIAN, QUANTO È STATO IMPORTANTE VINCERE IN TRASFERTA IN UNO SCONTRO DIRETTO COME CONTRO L’ALTOVICENTINO OLTRETUTTO DOPO ESSERE PASSATI DUE VOLTE IN SVANTAGGIO?
È stata una vittoria molto importante per il proseguo del campionato e per il nostro obiettivo, abbiamo lavorato forte per questo e non potevamo sbagliare; venivamo da prestazioni competitive e questo ci ha aiutato a rimanere uniti nei momenti difficili del match.

DOPO UNA CERTA DISCONTINUITÀ DI PRESTAZIONI, DETTATE ANCHE DALLA FORZA DEGLI AVVERSARI, SEMBRA CHE SPECIALMENTE NELLE ULTIME PARTITE, IN PARTICOLAR MODO QUELLE IN CASA, STIATE TROVANDO UNA QUADRA MAGGIORE: PUÒ ESSERE UN TRAMPOLINO IN PIÙ PER SFIDE DALLA DIFFICOLTÀ ELEVATA COME CONTRO CITTÀ DI MESTRE?
Penso che fosse da mettere in conto: campionato appena iniziato, mister nuovo, metodologie nuove, ambiente da amalgamare, dobbiamo comunque avere l’idea di poter competere contro tutti e continuare a conoscerci e a lavorare bene insieme, questo non può fare altro che aiutarci da qui alla fine.

COME STATE PREPARANDO IL MATCH CON CDM?
La stiamo preparando sempre nei minimi dettagli come il mister ci ha abituato, c’è questa voglia di continuare a voler essere competitivi e il fattore casa ci aiuta a vendere ancor più cara la pelle.

A CHE PUNTO È IL GRUPPO MCF?
Siamo davvero uniti e allenamento dopo allenamento l’amalgama aumenta, il lavoro ripaga e stiamo immagazzinando gradualmente le richieste del Mister, per portare sempre più in alto il nome di questa società.

Passiamo ora a Mister Sapinho

MISTER, CHE IMPORTANZA HA AVUTO VINCERE CON L’ALTOVICENTINO?
È stato importantissimo vincere, abbiamo giocato abbastanza bene, reagito nonostante il doppio svantaggio, per poi ribaltarla; i ragazzi meritavano questo risultato ed è fondamentale come viatico per continuare a spingere forte sull’acceleratore nei prossimi match.

TORNATE A GIOCARE IN CASA (DOVE SEMBRA ABBIATE MAGGIORE FIDUCIA NEGLI ULTIMI INCONTRI) CONTRO UN OTTIMO AVVERSARIO, PENSI CHE IL BUON MOMENTO CHE STATE PASSANDO POSSA ESSERE UTILE PER BEN FIGURARE SABATO?
Dopo questa vittoria tornare a giocare in casa fa sicuramente bene, tra le mura amiche abbiamo sempre mostrato un buon calcio a 5; quello che chiedo ai ragazzi è di continuare ad essere competitivi e Sabato scorso lo abbiamo dimostrato. Il CDM è una squadra ricca di individualità importanti, un nostro ex come Pires, oppure Bebetinho, ma non solo, non hanno bisogno di presentazioni. Dobbiamo rimanere concentrati, continuare a lavorare duro ma con la consapevolezza che stiamo crescendo, stiamo lavorando bene in questa settimana cercando di capire come giocano loro e speriamo di poter sfruttare i loro punti deboli.

DOPO IL PRIMO SCORCIO DI CAMPIONATO A CHE PUNTO È LA TUA SQUADRA, SEI SODDISFATTO? RITIENI CHE POSSANO ESSERCI ALTRI MARGINI DI MIGLIORAMENTO PER VOI?
Abbiamo avuto alti e bassi dopo sette giornate, oggi posso dire che stiamo gettando buone basi per il futuro, i ragazzi mi seguono dandomi massima disponibilità ma possiamo migliorare ancora tanto, inizio a vedere questa squadra modellata secondo le mie idee, dobbiamo migliorare il nostro gioco, la nostra fase difensiva che comunque rispetto agli scorsi anni ha dettami diversi, ma piano piano stiamo crescendo, ci vuole tempo ma sono molto fiducioso.

BOLLETTINO DEL GIOVEDÌ, TUTTI A DISPOSIZIONE?
Piccoli problemi influenzali ma conto di avere tutti a disposizione per Sabato.